Soffiaggio Materie Plastiche | Stampaggio per Soffiaggio

Una grande esperienza nel soffiaggio di materie plastiche contraddistingue Fisem Srl, che dal 1991 attraverso questa tecnologia produce una molteplice varietà di articoli tecnici industriali a corpo cavo, come serbatoi di varia tipologia e grandezza, taniche, condotti aria e fumi.

Lo stampaggio per soffiaggio di materie plastiche ieri

L’antenato del processo di soffiaggio di materie plastiche è la soffiatura del vetro: furono Enoch Ferngren e William Kopitke a realizzare il primo macchinario dedicato allo stampaggio per soffiaggio di materie plastiche, che venne venduto nel 1937 alla Hartford Empire Company, determinando la nascita del soffiaggio commerciale. Considerata la fragilità del vetro, il materiale venne sostituito dalla plastica: la prima produzione in serie di bottiglie in plastica risale al 1939, in America, seguita successivamente dalla Germania, che è attualmente uno dei principali paesi produttori di macchine soffiatrici.

Lo stampaggio per soffiaggio di materie plastiche oggi

Il processo di soffiaggio di materie plastiche è costituito da diverse fasi:

  • Introduzione del materiale grezzo sotto forma di granuli in un cilindro riscaldato
  • Miscelazione del materiale diventato pastoso e iniezione in una preforma tubolare in plastica
  • Chiusura della preforma ottenuta in un apposito stampo sagomato secondo la forma finale del prodotto
  • Soffiatura di aria per gonfiare la plastica e farla aderire alle pareti dello stampo
  • Raffreddamento del materiale plastico e apertura dello stampo con il prodotto finito

Fisem nel processo di stampaggio per soffiaggio di materie plastiche si avvale non solo dell’esperienza dei propri tecnici, ma di una completa linea di produzione attrezzata e tecnologicamente all’avanguardia:

  • Estrusione e soffiaggio con impianti da 5 a 50 litri,
  • Co-stampaggio di componenti plastici e metallici,
  • Finitura e lavorazioni di ripresa con centri di lavoro automatici,
  • Pulizia interna con aria ionizzata,
  • Saldatura a lama calda e/o ultrasuoni dei componenti plastici ed assemblaggi.

Inoltre, l’intera produzione attraverso la tecnologia del soffiaggio di materie plastiche è sottoposta a diversi test qualitativi, tra cui: controllo di tenuta in acqua per caduta di pressione, controllo non distruttivo degli spessori e verifiche di resistenza a coppia e trazione dei componenti costampati e/o saldati.

I macchinari dedicati al soffiaggio di materie plastiche

Investire nell’innovazione per Fisem significa anche investire in macchinari all’avanguardia che le permettano di offrire ai clienti un prodotto attuale e di qualità. I macchinari utilizzati da Fisem nel processo di stampaggio per soffiaggio di materie plastiche sono i seguenti:

  • Impianti di soffiaggio da 5 a 50 litri
  • Saldatrici a lama calda
  • Centri di lavoro
  • Isole di assemblaggio e prova tenuta aria/acqua
  • Attrezzature di test e di collaudo

I prodotti ottenuti dal soffiaggio di materie plastiche

Attraverso la tecnologia produttiva del soffiaggio per la lavorazione di materie plastiche, Fisem realizza i seguenti prodotti:

  • Serbatoi carburante per moto
  • Vasi espansione automotive
  • Serbatoi liquido lavavetri per auto
  • Contenitori portautensili
  • Serbatoi per termosanitari ed elettrodomestici
  • Condotti aria per auto e moto
  • Altri articoli tecnici

Esperienza e competenze certificate permettono a Fisem di rispondere alle diverse esigenze con un’ampia varietà di soluzioni personalizzabili, con l’obiettivo di ottenere il prodotto ideale per i propri clienti.