Stampaggio Poliuretano

Lo stampaggio del poliuretano è una delle competenze core di Fisem: da 30 anni, infatti, l’azienda specializzata nella lavorazione di poliuretano integrale e flessibile, utilizza questa tecnologia per diverse applicazioni.

In cosa consiste lo stampaggio del poliuretano

Alla base dello stampaggio del poliuretano vi è un polimero, che è il risultato della reazione esotermica ottenuta dall’addizione di due elementi base, poliolo e isocianato, che il Dr. Otto Bayer eseguì per la prima volta nel 1937: le due sostanze vengono miscelate in una macchina schiumatrice, nella quale reagiscono formando una schiuma, che solidifica una volta iniettata in uno stampo termoregolato.
In particolare, questo processo di lavorazione delle materie plastiche consiste nello stampaggio per colata con diversi impianti ad alta pressione, con possibilità di costampaggio di componenti plastici e metallici e nella finitura estetica dei prodotti, assemblaggi e confezionamenti.
L’intera produzione è infine sottoposta a diversi collaudi, quali: rilevamento di portanza e durezza shore, densità e controlli estetici.

Le caratteristiche del polimero alla base del processo

Il poliuretano è estremamente versatile e quindi fondamentale per l’industrializzazione di una vasta gamma di prodotti con determinate caratteristiche a seconda dei diversi impieghi e settori di applicazione. Il mercato mondiale del poliuretano coinvolge principalmente il settore automotive, ferroviario, elettronica professionale e di consumo, arredamento, edilizia, refrigerazione, vernici e adesivi.

Le tipologie di poliuretano

Il materiale alla base dello stampaggio del poliuretano può essere classificato in diverse tipologie, che hanno caratteristiche e impieghi diversi:

  • Il poliuretano integrale è un materiale flessibile ma allo stesso tempo compatto e resistente all’usura, dall’estetica liscia o goffrata a seconda della richiesta del cliente, che viene utilizzato come componente per il settore automobilistico, per l’arredamento, per gli articoli sportivi e in tutte quelle applicazioni che necessitano della combinazione morbidezza-resistenza meccanica.
  • Il poliuretano espanso flessibile, materiale dalla consistenza morbida che viene utilizzato per la realizzazione di arredi, sedili per auto, sedili per moto, materassi ed altro ancora.
  • Il poliuretano semirigido viene stampato con tecnologia R.I.M. (Reaction Injection Molding) ed essendo un materiale semirigido ad alta resistenza meccanica, è l’ideale per la realizzazione di componentistica industriale e di paraurti, pannelli, parti di carrozzeria per il settore automobilistico e dei trasporti.
  • Il poliuretano rigido è un materiale ad alta densità utilizzato per realizzare prodotti molto resistenti e robusti, per il riempimento di cavità o per strutture che necessitano di un buon isolamento termico e acustico.

I macchinari dedicati allo stampaggio del poliuretano

Fisem nello stampaggio del poliuretano integrale e flessibile utilizza nel suo processo di stampaggio i seguenti macchinari:

  • Macchina stampaggio ad alta pressione di cui una con serbatoio a stampaggio tricomponente ed una con impianto di colata semiautomatica a 12 stazioni
  • Attrezzature di test e di collaudo
  • Centri di lavoro